mercoledì 30 luglio 2008

Cioccolatini da Caffè di Mariluna


Questi Cioccolatini agli Amaretti, cosi' come li descrive Mariluna nel suo blog, sono stati subito una tentazione malgrado il caldo, e l'idea del cioccolato che fonde e si appiccica. Li ho immaginati freddi di frigo, a contrasto con un espresso caldo e forte, ed ho vinto le mie riserve climatiche. Ho provato a mettere una tazzina di espresso super-ristretto, lasciato intiepidire, invece del caffè solubile (Mari, effettivamente il gusto di caffè dev'essere meno intenso rispetto al solubile, ma si sente, delicatamente, sotto la potenza del fondente 70%); ho usato della cioccolata fondente Lindt 70%, ed ho frullato nel mixer gli amaretti invece di sbriciolarli con le mani, ma la sostanza della ricetta di Mariluna, semplice e efficace, non cambia. Sonnecchiano innocenti, ma sono tosti e pieni di personalita', e si svegliano non appena sentono aroma di caffè. Li conservo in frigo in un barattolo di vetro, a strati separati tra di loro con la cartafrigo.

2 commenti:

barbara ha detto...

Ciao Federica, eccomi di nuovo qui, vai a vedere il post "il mio dolce Arci", sul mio blog, sicuramente a te che ami gli animali, ti piacerà e ti farà sorridere.
Un abbraccio.
Barbara

Cookie ha detto...

Ciao Fede, io al cioccolato non rinuncio mai, neanche d'estate. Da me c'è un premio per te!

La Sorella DisSimile non è una testata giornalistica ma un semplice blog privato e amatoriale, senza alcuna pretesa giornalistica. Non può pertanto considerarsi prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.