mercoledì 5 novembre 2008

Power to the People

Che risultato sorprendente.

Avevo messo una croce sopra gli Stati Uniti dopo la seconda elezione di George Bush, ma ora sono assolutamente sorpresa, e' dunque un paese la cui gente ancora puo' sorprendere.
... con le modalita' incontestabili di questa vittoria - che non e' certamente dovuta solo all'elettorato di colore -, con la partecipazione massiccia ed educata - quelle file ordinate di gente che attendeva pazientemente il suo turno per votare sono commoventi, qui siamo troppo blasé per vedere ancora cose del genere -, e con questa speranza, questa voglia di "something to look forward" che da loro ancora esiste, malgrado tutto ...

Era il 1971 quando Lennon pubblicava "Power to the People".

Yay ! Right on.

7 commenti:

Artemisia Comina ha detto...

è vero, è magnifico che possano sorprendere.

barbara ha detto...

speriamo le cose cambino...
baci.
bab

Esmé ha detto...

Le cose possono cambiare quando si presenta alla gente una alternativa valida. E non è solo un fatto di carisma. Io dei "nostri" mi vergogno, li prenderei a cazzotti, sono lustri ormai che li voto con il naso tappato, consapevole che sto facendo il meno peggio, non certo il meglio.
Che tristezza.

fedeccino ha detto...

@artemisia si', quando lo fanno fanno le cose in grande :)

@barbara, mettiamola cosi' : e' difficile che possano andare peggio di ora !

@esmé, idem, naso tappato da anni, con l'aggravante che non mi suscitano neanche pulsioni violente. L'ultimo moto di disgusto, pero', l'ho avuto ieri per il commento pieno di humour sottile e raffinato uscito dalla bocca a salvadanaio del nano asfaltato. Non sai quanto sono fiera che mi rappresenti.

Esmé ha detto...

Lo so. Siamo tutti orgogliosi di essere così efficacemente rappresentati in ambito internazionale. È bello sapere che oggi il Presidente Obama ha telefonato a tutti i paesi
europei, tranne l'Italia. Avrà trovato occupato.

Anonimo ha detto...

sono d'accordo con esmé. anch'io ho provato e provo tanta vergogna dei nostri politici. e tanta rabbia, se penso che a causa di decenni di malapolitica e malaffare, mia figlia non avrà un futuro decente qui. se però c'è spazio altrove... W BARACK, ABBIAMO DAVVERO BISOGNO DI TE.
baci a tutti CookingMama
http://cookingmama.myblog.it

fedeccino ha detto...

@Cookingnana, ti sento ! ... e del resto la mia parte bastian contraria dice che abbiamo quel che ci meritiamo, che la maggioranza di noi italiani si riconosce nella malapolitica e la sceglie, nel malaffare e lo pratica, e naturalmente nella volgarita', che viene alimentata ad arte da anni, e che genera tutto cio' che ha davanti il prefisso "mala".
Un abbraccio !

La Sorella DisSimile non è una testata giornalistica ma un semplice blog privato e amatoriale, senza alcuna pretesa giornalistica. Non può pertanto considerarsi prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.