domenica 26 ottobre 2008

Moelleux alla Crema di Zucca & Amaretti


Le zucche si dovrebbero mangiare in una stagione fresca, che invita a stare in casa.
Anche le castagne del resto.
La castagna e la zucca chiamano freddo, cosa diavolo c'entra questo caldo innaturale, umidiccio e debilitante ?? Vade retro !
Persisto a cucinare zucche, ma pretendo in cambio un sano abbassamento della temperatura, diciamo che una massima di 8/9 gradi comincerebbe a soddisfarmi.
Nel frattempo, Paco fa passi da gigante nel suo ambientarsi nella nuova casa, tutto nuovo per lui, cani, umani, odori, punti di riferimento ...chiedere una cosa del genere alla mia eta', deve pensare, e' chiedere troppo.
Ma e' un gatto intelligente, e saggio - con una punta di follia che emerge nelle crisi artigliesche sul tappeto e sui pezzotti che gli capitano a tiro - e pare comprendere che non c'era altra soluzione al cambio di vita che sta vivendo, e che capitare con una come me non e' poi tanto male (... se si potesse fare qualcosa per quel Lagotto puzzone, pero' ...).
Poi ha rivelato un lato decisamente conviviale, sedendo a tavola curioso ed educato durante una cena venerdi' scorso :)

Nico ha comunque mantenuto le sue posizioni, dopotutto ha da tempo un posto fisso nel mio cuore - anche se rimane geloso - ed ha fieramente diviso il centro dell'attenzione col nostro nuovo inquilino.

Dunque, ho improvvisato mescolando vari spunti come al solito, ma credo che il merito dell'idea zucca-amaretti vada ad una ricetta letta sul numero di Ottobre della Cucina Italiana.

Moelleux (e/o Muffin) alla Crema di Zucca & Amaretto
dosi per 12 Muffin + 2 Mini Cake

350 gr polpa di zucca (peso cotto) - 2 uova - 80 gr zucchero di canna - 80 gr amaretti secchi - 1/2 cc di cannella - 1/2 cc di zenzero in polvere - 2 c di rhum - 125 gr yogurt di soja - 60 gr fra olio di oliva ed olio di semi di mais - 200 gr farina - 2 cc lievito - 1 arancia - granella di nocciole, noci e gocce di cioccolato per guarnire.

Preriscaldare il forno a 200°, e pulire la zucca, privandola dei semi e tagliandola a pezzi di medie dimensioni. Rivestire la placca del forno di un doppio strato di cartaforno, disporvi la zucca a pezzetti, spolverare di zucchero di canna e buccia d'arancia grattugiata, ed irrorare col succo di 1/2 arancia. Infornare per c.ca 15 minuti.
Sfornare, e mettere da parte a raffreddare, e lasciare il forno in funzione calando a 180°.
Sbattere le uova con lo zucchero e l'olio, e nel mixer frullare a parte gli amaretti, la polpa di zucca intiepidita e sbucciata, il rhum, zenzero e cannella, il succo della rimanente mezza arancia, e lo yogurt.
Unire i due composti, ed aggiungere gradualmente la farina setacciata con il lievito.
Distribuire nei pirottini e/o stampini da cake, e decorare con gherigli di noci, ed un mix di granella di nocciole e gocce di cioccolato.
Nel mio forno sono stati sufficienti 25/30 minuti a 180°.
Esperimento da perfezionare, al solito, ma comunque interessante.

N.B. Aggiornamento del 2 novembre : ho rinominato questa ricetta "Moelleux" invece di cake perche', dopo averlo rifatto, trovo che la consistenza sia piu' morbida ed umida di un cake, e meriti quindi un nome appropriato.

7 commenti:

barbara ha detto...

Bell'abbinamento, grazie!

papavero di campo ha detto...

federica paco è splendido! e nico un pezzo di pane!

la zucca gli amaretti accoppiata vimcente!

tu una brava officiante autunnale!

ahimè imploro anch'io un po' di freddo ieri era 26°!

un saluto caro!

Esmé ha detto...

Bello il cake, che non farò ahimè perché da domani etro in ritiro dietologico duro.
Il Topone tigrato è un vero gentleman, il naso di Nico è uno spettacolo. Mordiglielo da parte mia.

Artemisia Comina ha detto...

bene bene, vedo che tutto procede per il meglio :)

fedeccino ha detto...

@barbara, e' davvero buono, non l'avevo mai provato, anche se esiste nei tortelli, per esempio, e sotto forma di dolce l'ho apprezzato molto.
A presto :)

@papavero, i tuoi commenti mi fanno sempre piacere, e portano il sorriso :). E' vero, Nico e' un "pezzo di pane", da quando ho letto questa tua definizione glielo dico sempre.
A prestissimo !

@esmé, come procede il ritiro dietologico, e l'ambientamento della nuova inquilina ? Il Topone Tigrato e' artigliesco e forse piu' pascia' che gentleman, mentre il naso di Nico e' quello di un tartufaro in pensione :)
Ho preferito un bacio al morso, ma gli ho detto che era da parte tua !
A presto per la presentazione promessa sul tuo blog !

@artemisia, pare di si', vedi anche la foto postata per Ognissanti, la guerra fredda e' meno cold :)
... e Ninna Nana ha sparso un po' di sabbia sulla testolona di Paco, che ha ricominciato a dormire.
A molto presto :)

La cuisinière parisienne ha detto...

Buonissimi!!!Io adoro la zucca come avrai potuto capire dal mio blog!!!
Questa ricettina me la segno!!!
Un bacio...a presto Erika

fedeccino ha detto...

Ciao Erika, e grazie per la visita :)
Forse avrai visto che l'ho rinominato "Moelleux", vista la sua consistenza morbida/umida, data dalla forte presenza di polpa di adorata zucca !
A presto :)

La Sorella DisSimile non è una testata giornalistica ma un semplice blog privato e amatoriale, senza alcuna pretesa giornalistica. Non può pertanto considerarsi prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.