domenica 26 settembre 2010

Fusion-Muffins ai Pomodori Secchi & Wasabi


Avete presente quando si mette in forno qualcosa che potrebbe essere delizioso come orribile ?
E' quello che mi e' successo stamattina.
L'idea era di fare un classico muffin salato per l'aperitivo, con feta e pomodorini, niente di particolarmente impegnativo.
Solo che il mio sous-chef Nico era particolarmente invadente, cosi' ho sbucciato un paio di carote, che lui adora neanche fossero caramelle, ed ho tirato fuori la mia mandolina giapponese Benriner appena comprata su eBay (un consiglio di Clotilde), con l'intenzione di fare dei bastoncini da sgranocchiare pure per me. La vista delle carote perfettamente affettate, e l'aver intravisto nel frigo un panetto di tofu dalla scadenza imminente, mentre prendevo fuori le carote, mi ha spinto ad una serie di associazioni che ha portato a questo :

Per 12 Muffins
2 uova - 150 gr di farina autolievitante - 120 ml di latte di cocco (grazie Liliana !) - 5/6 cucchiai d'olio di oliva - una carota media tagliata a dadini - 100 gr di tofu a dadini - 1/2 cc di coriandolo in polvere - 1/2 cc di cumino macinato - una punta di cc di wasabi - una ventina di pomodorini secchi sottolio, scolati - sale q.b.

Preriscaldare il forno a 180°, e mescolare le uova con la farina, incorporando l'olio a poco a poco.
Aggiungere il latte di cocco scaldato 1 min. al microonde, e mescolare bene amalgamando gli ingredienti con una frusta. Aggiungere le spezie, salare (tre grossi pizzichi).
Unire carote e tofu a dadini, e pomodorini secchi sottolio.
Distribuire nei pirottini riempiendo solo a meta' (devono essere stuzzichini ...), e cuocere per circa 20 minuti. Lasciare raffreddare prima di servire.
Li rifaro' sicuramente, variante della prossima volta : saltare il tofu con le spezie ed una cipollina prima di unirlo all'impasto, aumentare la dose di wasabi (spice up your life, happiness is a duty !).

10 commenti:

APRANZOCONBEA ha detto...

cara Fedeccino, eccomi di nuovo abbastanza presente! ti seguo sempre ma non sempre riesco a lasciar commenti ( e pure a fare post da me ;-/). Questa ricetta è particolarissima e quindi mi stuzzica. Però: io e la famiglia dei rafani proprio non ce la intendiamo bene e quindi: quanto si sente il wasabi? che mi fa sempre storcere il naso e trasfigurare il viso, come la senape!!! per il resto MMMM la scelta del tofu e del latte di cocco! buon inizio settimana ;-)

papavero di campo ha detto...

il latte di cocco? il wasabi? ma questa la fò!
creativamente aderisco!
ps: e tu incuriosiscimi pure! però spiffera pure!

fedeccino ha detto...

Ah ma qui, ragazze, c'e' una disputa sul wasabi !
APRANZOCONBEA, io sono una fan da sempre della famosa 'moutarde dans le nez', quella sensazione vertiginosa che da' la vera senape francese di Dijon o, appunto il wasabi.
Capisco pero' le tue remore, e suggerisco due strade : 1) restare sul dolce tofu/carota ed aggiungere solo 1cc di curcuma, oppure 2) rendere tutto rosso paprika, magari con anche una punta di paprika affumicata. Hai provato quella marca di tofu che vendono da 'Molto Buono' in via Petroni ?

Papavero ! Sono contentissima della tua adesione creativa, ed ansiosa di sentire delle tue varianti.
Spiffero ? Massi' devo, tu hai ceduto sulla ricetta. Ebbene, ho dato le dimissioni il 21 settembre scorso dal posto dove lavoravo da 13 anni. Al momento non ho un'alternativa concreta, e detto sinceramente, non me ne importa un fico. Ho riguardato American Beauty e mi sono ispirata ancora con kevin Spacey e la sua scelta di 'downshifting', di scalare le marce e fuggire dalla pressione.
Respiro. Dormo. Il mio cervello si sveglia, non vedo l'ora di incontrare Margherita Hack in una conferenza il 5 ottobre. Vorrei fare un viaggetto. Venire a Firenze e conoscerti ! Vorrei lavorare in un hotel. ... per il momento pero' ho un preavviso di due mesi da rispettare - salvo accordi contrari - ed una oramai ex capa del tutto intenzionata ad avvelenarmi fino all'ultimo secondo ...
Ed ora cara mia, che mi dici di questa spifferata ??

papavero di campo ha detto...

grandioso mia cara! hai seguito il cuore e mi pare anche la mente!
la vita è una sola e corre via vertiginosa, sento odor di buona vibrazione, da come ne parli, da quel respiro e dormo e il mio cervello si sveglia, ecco la cartina di tornasole: risveglio! diamine dopo montagne di ore di renitenza e di riottosità e di ottundimento (ché tutti ci riguarda) ecco che di punto in bianco (ma preparato da chissà quanti chili di elaborazioni inconsce e consce)la docilità improvvisa al risveglio!
hai tutta la mia ammirazione cara federica!
il capricorno sembra che ce ne metta però quando comprende è capace di operare una vera trasformazione,
vieni a firenze, ne parliamo in privato, ho molto piacere di conoscere una donna sì coraggiosa!
bellissimi spifferi sono giunti, di aria nuova di zefiri brezze e vento in poppa!!

ps: evvai! risorse e chances non ti mancano sii tranquilla e goditi il buon sapore dei tuoi atti di coscienza identitaria, per tutto il resto c'è tempo prenditi tempo, in certi frangenti sono le idee e le progettualità che contano e pian piano tutto si incastra come tasselli di un puzzle,
un abbraccio forte e grazie della confidenza!

fedeccino ha detto...

Grazie Papavero per aver preso il tempo di scrivermi questo messaggio.
Trasmette entusiasmo e positivita', e tanti sono stati i messaggi e le parole di questi giorni, e a parte solenni incazzature e occhi strabuzzati davanti al gesto insano, la maggior parte sono stati cosi', affettuosi, mai scontati, entusiasti, inaspettati, positivi !
Persino dei batti cinque !
Tutto cio' mi fa riflettere sui compromessi che tutti facciamo con noi stessi, sull'incoscienza, sul potere e quel che siamo in potenza, ma lasciamo sonnecchiare, tristi.
Spero di viaggiare a lungo sulla cresta di quest'onda !
Certamente verro' a Firenze, grazie di aver accettato questa proposta di incontro :)
A presto !

fedeccino ha detto...

PS Laura : vera la faccenda del capricorno. Sono lenta nelle tappe della vita, indietro di 10 anni su tutto, eppure quando ci arrivo sono certa.
Ti parlero' senz'altro della numerologa, che in vita precedente fu anche strega bruciata in piazza a Firenze !

Nick ha detto...

Je peux bien deviner que c'est très bon ce cake.
Te félicite un mélange créatif.
Oui- le tofu, pareil comme la pâte, il est prêt à être marié avec toute sorte de chose.
Si les asiatiques le cuisine souvent avec des algues et de bouillons aux poissons séchés apportant le fameux gout "Umami", en Italie vous avez les bonnes tomates et le Parmesan qui fourniront généreusement le Umami au tofu.
Ciao de Nick

Milla ha detto...

Ciao, sono capitata per caso sul tuo blog, ma l'aria che si respira qui mi piace molto, come questi muffins non previsti!! Tornerò presto a trovarti, ciao ciao

APRANZOCONBEA ha detto...

carissima,
ti rispondo tardi! non è il prurito, ma proprio il sapore che mi da un po' allo stomaco...macchennessò!
l'idea della paprika affumicata è molto interessante? ma dove si trova? e il tofu nono, mai provato! andrò a curiosare!

APRANZOCONBEA ha detto...

allora...provata la torta con la zucca e farina di castagne...BUONISSIMA!! mia mamma si è entusiasmata davvero.... ;-)

La Sorella DisSimile non è una testata giornalistica ma un semplice blog privato e amatoriale, senza alcuna pretesa giornalistica. Non può pertanto considerarsi prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.