domenica 31 maggio 2009

Tortine di Albicocche Glassate alla Granatina


La base della ricetta di queste tortine e' questa che avevo gia' sperimentato qui, mano a mano che l'ho rifatta ho modificato qualcosa, e la versatilita' di quest'impasto, che viene sempre bene e risulta facilissimo da fare, si presta ad aggiunte di vario genere, che vanno dalle gocce di cioccolato, alla frutta secca, alla frutta di stagione a pezzetti.
Le ho provate naturalmente con le fragole, non vedo l'ora di provarle coi fichi, ed eccole qui nella versione con le albicocche, che devono imperativamente essere dolci e mature.

Per 12 tortine
1 vasetto da 125 ml di yogurt naturale -1 + 1/2 vasetti da yogurt di zucchero - 1 pizzico di sale - 2 vasetti di farina - 1 cc di cremor tartaro - 2 uova - 1 vasetto di farina di riso (o di fecola di patate, o di farina di castagne, o di grano saraceno ...) - 1/2 vasetto di olio di semi - un pizzico di sale - 3 albicocche mature tagliate a pezzetti - 1 cc. di maizena - 1 cc di zucchero vanigliato - 1 cc di succo di limone - 1 c di sciroppo di granatina - zucchero a velo q.b.

Preriscaldare il forno a 180°.
Mescolare insieme gli ingredienti nella sequenza in cui li ho elencati, setacciando le farine ed il lievito prima di aggiungerli. A parte mescolare l'albicocca a pezzetti con la maizena (io usavo la farina, ma seguendo un consiglio di Mariluna sono passata alla maizena, ed ho notato che cosi' i pezzetti di frutta si distribuiscono piu' uniformemente nell'impasto, senza depositarsi sul fondo, con un risultato migliore rispetto alla farina, chissa' perche' ...) e lo zucchero vanigliato, ed aggiungerli all'impasto mescolando con una spatola, con un movimento dal basso verso l'alto.

Mettere l'impasto nei pirottini e cuocere per c.ca 20 minuti.
Preparare la glassa con lo sciroppo di granatina, il succo di limone, e zucchero a velo a piacere, in base alla consistenza che si desidera.

Buon giugno a tutti, questo maggio complicato e' finito ...

9 commenti:

Claudia ha detto...

Oltre che carinissime a vedersi.. dovranno pure essere buone!!!! bacioni..

lefrancbuveur ha detto...

mi associo in tutto a quello che dice Claudia

fedeccino ha detto...

Claudia, Enrico, grazie ! I vostri commenti mi fanno sempre piacere :)

Elga ha detto...

Wow! Che fame e che voglia di affondarvi i denti!!!

fedeccino ha detto...

Ciao Elga, che strano, mi hanno proprio detto questa cosa, dev'essere l'effetto della glassa rosa che rimanda all'infanzia :)
A presto !

Marie-France ha detto...

Un petit bonsoir en passant avant de prendre le cap pour les vacances... Direction l'Italie (Lac Majeur et lac de Come), j'ai hâte.
Amitiés gourmandes,

fedeccino ha detto...

Marie-France bonnes vacances ! Tu visite des endroits vraiments jolis ! Note mon mail, je t'en prie, on ne sais jamais je ppourrais etre utile, ou tu pourrais descendre vers Bologna, ou dans la province de Ravenna :)
A presto :)

papavero di campo ha detto...

ciao fede! questa ricetta con le dosi a vasetto dello yoghurt gira in tutte le città, solo che la mia prevede farina bianca 00, m'invoglia l'idea di sostituirla con quella di riso ( piuttosto quando proponi grano saraceno lo intendi già cotto?)
cmq bella versione con le albicocche da fare anche a tortiera grande,
buon w.e!

fedeccino ha detto...

Ciao Papavero, con 1 vasetto di farina di riso vienebenissimo, megli ancora con la fecola di patate.
Quanto al grano saraceno, io l'ho messo tal qual, senza tostarlo, il risultto era piacevolmente dolciastro con morbidezza e cottura piuttosto buoni. Ho fatto cosa sacrilega ? :D

La Sorella DisSimile non è una testata giornalistica ma un semplice blog privato e amatoriale, senza alcuna pretesa giornalistica. Non può pertanto considerarsi prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.