domenica 24 maggio 2009

Terrina Verde & Rape Rosse

La terrina e' questa di Artemisia, con lattuga e borraggine invece di spinaci.
La rapa rossa e' splendida e deliziosa solo lessata, qui con sale affumicato, pepe e citronette.

12 commenti:

Claudia ha detto...

Direi che è ottima!!!! bacioniii

fedeccino ha detto...

Ciao Claudia, si' non e' male, e' soprendente :)
A presto !

*Mariarita* ha detto...

Ma che bonta'!
Bravissima!!!
Baci ...

fedeccino ha detto...

Ciao Claudia, benvenuta:), e grazie, provala e' interessante !

Sigrid ha detto...

Maccome italo-belga???!! Cos'è che mi sono persa?? :-))

fedeccino ha detto...

Ciao Sigrid :) eh si', nel lontano 1959 Micheline Hugot emigro' dal Belgio per amore, trasferendosi da Bruxelles per venire a vivere nella landa desolata che era allora la Romagna del dopoguerra.
L'Europa Unita ante-litteram, quando ancora non era di moda :)

Artemisia Comina ha detto...

molto lieta di vedere qui questa terrina; ma tu trovi le rape rosse crude?

a proposito di italo belga, mi viene in mente che dovresti saper fare quelle belle "zuppe" che si chiamano water qualcosa, con cozze o carne, che mi piacciono un sacco...

fedeccino ha detto...

Artemisia ciao !
Si' trovo le rape rosse fresce al mercatino bio del venerdi' qui a Lugo. L'azienda agricola e' questa qui hanno cominciato ad averle da un paio di settimane, mi pare, ma ne hanno piantate poche. Sono fantastiche, non c'e' confronto col prodotto confezionato, una vera scoperta per me :)
Forse intendi la water bilge ... ? Non so, mia nonna belga e mia mamma non la facevano, mentre si scatenavano con soupe Julienne, soupe aux poireaux, soupe aux tomates ... tutto vegetale con grande uso di porri e patate :)

la frenk ha detto...

a me queste ricette che girano e si trasformano e si confermano nella loro bontà mi danno un gusto...!!!
:-))

Artemisia Comina ha detto...

ah, le soupe, che sogno... porri e patate...certo, ora mi sa che gli ospiti le vogliono fredde.

la frenk, quant'è vera questa storia delle ibridazioni... blogger felicemente "multietnici".

Henriette ha detto...

Bonjour Federia,
Rien que de regarder ton plat j'en ai l'eau à la bouche, j'aime tous les ingrédients...
Quant à l'histoire d'amour de ta maman qui est partie pour l'Italie, c'est très romantique et encore plus si on le replace dans le contexte de l'époque. Ah, l'Amour! que de choses en ton nom!
Bisous amicaux,

fedeccino ha detto...

Ciao Frenk :), anche a me piace questa condivisione trasformistica, e' probabilmente la cosa migliore di quest'esperienza :D
Artemisia, la soupe aux tomates e' buonissima anche fredda !
Ciao Henriette ! Romantique certainement - meme si mes parents sont tellement reservés qu'ils nous ne laissent pas connaitre les détails et les anecdotes, mais aussi très difficile pour elle, qui vivait dans une grande ville, était entre autre bibliotécaire adorants les livres, et s'est retrouvée perdue dans la campagne italienne tout d'un coup :)
A bientot :)

La Sorella DisSimile non è una testata giornalistica ma un semplice blog privato e amatoriale, senza alcuna pretesa giornalistica. Non può pertanto considerarsi prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.