lunedì 22 dicembre 2008

Keep Walking - Bruno Catalano alla Galerie Modus di Place des Vosges

E' difficile, in una citta' come Parigi, scegliere qual'e' la cosa piu' bella, il luogo dove piu' intensamente vibrano certe corde.

Parigi e' una sorgente di emozione e di bellezza, di dolore, di sorrisi estatici, di trivialita', piu' di qualunque altro luogo io abbia mai visitato.
Come scegliere tra le piazze e piazzette di Parigi la mia preferita ? Impossibile, anche se la mia inclinazione e' piu' per il luoghi raccolti come Place Furstemberg,

piuttosto che per gli spazi a perdita d'occhio di Place de la Concorde.

Tra questi due estremi, tuttavia, credo di poter dire che Place des Vosges sia la mia preferita.

Ho avuto l'impulso di partire perche', un paio di mesi fa, l'ho rivista in TV nello scorcio di un film, trasmesso in omaggio a Guillaume Depardieu, ed il semplice intravedere i mattoni rossi degli edifici che la contornano mi ha fatto dire, ad alta voce da sola nel mio salotto : "Place des Voooooooooooooooosges ..." con tono nostalgico e lamentoso.
L'indomani avevo il biglietto aereo.

Le gallerie d'arte contemporanea sotto i suoi portici espongono sempre pezzi sorprendenti, ed e' cosi' che la sera stessa del mio arrivo ho scoperto lo scultore Bruno Catalano, e la sua serie 'Keep walking', presentata alla Galerie Modus, al 23 di Place des Vosges.
Ho sostato a lungo. Riflettuto.
E' molto semplice : quest' anno difficile mi ha piu' che mai dato la consapevolezza del mio perdere pezzi, pezzi preziosi senza i quali non pensavo di poter piu' andare avanti.
Eppure, I "Keep walking".
Non so come, non so grazie a cosa, sempre col bagaglio al seguito, con le caviglie sempre piu' doloranti, sempre da sola.
Si continua a camminare, in equilibrio ma diminuiti.
Che dono prezioso, saper sintetizzare tutti questi dubbi, l'angoscia, l'inevitabile, in una scultura che trovo davvero, profondamente, contemporanea.

10 commenti:

lefrancbuveur ha detto...

bel post e bellissima place des vosges, hai ragione!
Un augurio di un buonissimo natale!

fedeccino ha detto...

Ciao Enrico, grazie ! Anche a te buon Natale, e soprattutto buonissimo 2009 !
A presto :)

papavero di campo ha detto...

cara federica
adoro place des vosges! ci si sostava un tempo indefinito e poi rue de rosiers il quartiere ebreo, un pezzo della bella parigi ancor più bello!
e il tuo artista catalano molto interessante! opere metafora come fa Arman,
il tuo considerare malinconico e realista, è così! andare avanti si deve, creando legami provando affetti, senza evitare le emozioni ma vivendole!
un abbraccio per te con l'augurio di buoni giorni di buone ore in una serenità vibrante!
anche un bacio!

Mariluna ha detto...

E' vero anch'io l'amo molto place des Vosges. Bella raccolta e piena d'artistiche vedute ache i negozi e i ristoranti inorno sono graziosi e affascinanti. E' una solita passeggiata durante il Natale.

ps: ma non ne sapevo nulla del tuo viaggio!!!

Buon Natale e sereno anno 2009

Sergio B. ha detto...

.. sento ancora il profumo di quel Dolcetto al triplo (o alla terza?) Cioccolato che, aihmè, non ho potuto gustare...pazienza sarà per la prossima volta... per il momento Buon Natale e Felice Anno Nuovo ;-)

Esmé ha detto...

Bentornata Fedeccina. Mi è piaciuta al tua capacità di riflettere e di cogliere, in presenza di un'opera d'arte. Capacità che ti invidio: io non capisco mai le metafore, anche se me le sbattono sotto il naso. Sono una fruitrice passiva, e un po' me ne dispiace.
Spero che la boccata d'aria ti abbia portato nuove energie.
A te auguri postumi (buon Natale fatto, dicono al sud), e alla Fam. Nicopaco un grattone affettuoso globale.

Artemisia Comina ha detto...

auguri a tutti i tuoi pregiati pezzi :))

fedeccino ha detto...

@Papavero, vedi, "les grands esprits se rencontrent" :)
La sera del mio arrivo ho cenato da un traiteur Kosher in Rue des Rosiers, con uno Yiddish sandwich vegetariano :)
Anche a te carissima Papavero buoni giorni, un 2009 positico e sereno.
A presto :)

@Mariluna, ti avevo accennato al mio viaggio, ma in effetti ho preso il biglietto quasi due mesi prima di partire, sono informazioni che si rimuovono . Magari la prossima volta ti scrio, forse riusciremo a prendere un Thé al Café Marly ? :)
A presto, e buonissimo 2009

@Sergio, che sopresa leggerti qui ! Certo che sara' per la prossima volta, continuo a cucinare, ed a portare in ufficio tutto quello che avanza :)
A presto, e buonissimo anno

@Esmé, non sono poi cosi' brava a cogliere o intuire i messaggi artistici, solo che questo mi era probabilmente molto vicino, mi parlava particolarmente in questo momento. La boccata d'aria ha portato poche energie, e ne ha consumate di piu' ...
NicoPaco restituiscono il frattone ciascuno a loro modo, ed insieme ti auguriamo un 2009 di rinascita positiva :)

@artemisia, i miei pezzi ed io contraccambiamo gli auguri :))
A presto !

elisabetta ha detto...

E' proprio vero, place des Vosges è ariosa e raccolta allo stesso tempo, elegante ma non pretenziosa (le vasche di sabbia per far giocare i bambini non stonano minimamente!). E poi, l'atmosfera che aleggia in tutto il quartiere... come si fa a non innamorarsene?

fedeccino ha detto...

Ciao Elisabetta, benvenuta :)
Sai che non ho mai fatto caso alle vasche di sabbia per i bimbi ? Vado a controllare appena posibile :)
A presto !

La Sorella DisSimile non è una testata giornalistica ma un semplice blog privato e amatoriale, senza alcuna pretesa giornalistica. Non può pertanto considerarsi prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.